Era il 1930
quando le storie di due rinomati pasticceri milanesi, si intrecciavano e si fondevano in un locale di Viale Monza a Milano, la vecchia sede, oggi affiancata dalla nuovissima sede di Via Cusani n 10, nella centralissima zona Brera.
All'ombra della Madonnina, nasce con orgoglio il vero "Panettun de Milan", simbolo indiscusso della pasticceria milanese nel mondo.
Ma la storia del marchio "GIOVANNI COVA & C." ha in realtà radici ben più lontane e, a raccontarle come una fiaba, sono alcune foto seppiate datate 1905, che rimandano agli anni della Belle Epoque milanese e alle leggiadre visioni di donne avvolte in chiffon e merletti svolazzanti. In via Amerigo Vespucci, a Porta Nuova, a due passi dalla vecchia sede della "Gazzetta dello Sport", Angelo Grioni aveva iniziato l'attività di pasticcere. Dal suo matrimonio felice erano nati cinque figli e se Antonio, l'unico maschio, fu il continuatore dell'attività paterna, che trasferì in via Francesco Ayaz n°8 si deve alla figlia Rosa e a suo marito Agostino Panigada l'unione con Giovanni Cova, pasticcere e cognato della coppia.
I tre ebbero la felice intuizione di riprodurre artigianalmente da veri maestri pasticceri il panettone dell'antica ricetta milanese, seconda la tradizione più vera di Milano. "GIOVANNI COVA & C." si qualificò come il "marchio che rinnova una tradizione" e, a sottolineare il primato del "panettone di lusso", furono affissi manifesti pubblicitari che raccontavano per immagini la storia totalizzante del panettone, da allora, sormontato da una vistosa corona regale.

E a buon diritto quella corona continua a brillare sul marchio "GIOVANNI COVA & C." "immutato nella sua tradizione, ma in continua evoluzione, testimone di come i migliori costumi resistano nel tempo".
 
colazione1colazione2

LA COLAZIONE

biscotto1biscotto2

LA PASTICCERIA

panettone1panettone2

IL NATALE

colomba1colomba2

LA PASQUA

libro1libro2

I CATALOGHI


La nostra

TRADIZIONE



LA NOSTRA FANTASIA, LE NOSTRE COMPETENZE, I NOSTRI RICORDI
rendono semplici i nostri sapori, e per questo, migliori.

Ricordare e rispettare il proprio passato per noi significa soprattutto mantenere vive le tradizioni dell’antica pasticceria rispettandone le “vecchie ricette” e controllando ogni singolo ingrediente. Se la tecnologia ci ha permesso di migliorare e velocizzare i tempi di produzione, la nostra cura e attenzione per i dettagli rimangono “quelle di una volta”.


 

Finissima
pasticceria,
lavorata a mano,
squisite tentazioni,
ricche di generosa
bontà.
Dolci creazioni per
conquistare
e lasciarsi voler
bene.

 

 

Giovanni Cova & C. da molti anni a fianco della Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus in tante emergenze, come il terremoto in Haiti e in Centro Italia. Ha deciso anche ora, in questa circostanza, di contribuire con una donazione all'impegno della Fondazione per l'acquisto di #attrezzature per il nuovo reparto di terapia intensiva aggiuntiva del #Policlinico di #Milano, che ha permesso in sole 2 settimane di rendere disponibili 16 nuovi posti letto, immediatamente occupati (www.fondazionefrancescarava.org)

Inoltre, nell'ottica di dare un messaggio di incoraggiamento e speranza ai medici e agli infermieri che stanno duramente lottando per l'emergenza #coronavirus, la Giovanni Cova & C. ha deciso di donare le sue colombe pasquali al personale del Policlinico di Milano, e ai reparti COVID degli Ospedali Sacco di Milano e Papa Giovanni XXIII di Bergamo, per un totale di oltre 4.000 colombe.

Famiglia Muzzi: "Nelle situazioni di emergenza non è concesso tergiversare. Bisogna agire. Affiancare la Fondazione Francesca Rava oggi significa contribuire alla salute dei nostri concittadini e connazionali".

Mariavittoria Rava: "Siamo grati a Giovanni Cova & C. e alla Famiglia Muzzi per essere vicino alla Fondazione Francesca Rava anche in questa terribile emergenza con un aiuto concreto agli ospedali di prima linea, ma anche per l'attenzione in più che ha voluto offrire ai medici e al personale donando le sue buonissime colombe, augurio di rinascita in occasione della prossima Pasqua"

#andràtuttobene

#emergenzacoronavirus #coronavirus #fondazioneravanonsiferma #fondazionefrancescarava #ladistanzaciunisce #fermiamoloinsieme
#iorestoacasa #fermiamolo #acasatua #pasqua2020 #sorriso #lagioia #aiuto #volersibene